Saturno contro: trama e trailer

Saturno contro: trama e trailer

Il film Saturno Contro, opera del 2007 di Ferzan Ozpetek, narra del problema delle perdite e delle carenze di affetto, analizzando in che modo agisca il dolore su un gruppo di amici di vecchia data. In questo film, Ozpetek ha voluto riprendere un po’ lo schema delle Fate Ignoranti, successo di pubblico e critica, riproponendo una sceneggiatura scritta assieme a Gianni Romoli.

Protagonisti indiscussi del film sono Pierfrancesco Favino, Margherita Buy e Stefano Accorsi, attorno ai quali si sviluppa una storia di lutto, tradimento e molto altro ancora. Ma questi non sono gli unici due protagonisti, dato che dobbiamo anche segnalare la presenza di Filippo Timi, noto anche per il film La solitudine dei numeri primi, di Ambra Angiolini e Luca Argentero, solo per citare i più noti.

Trama Saturno contro

Entrando nella trama, troviamo Davide (Pierfrancesco Favino) che è uno scrittore di favole ed è omosessuale. Nella sua vita ci sono diversi amici tra cui Antonio (Stefano Accorsi) che è sposato con Angelica (Margherita Buy) e ha un’amante, la fioraia Laura che è interpretata da una bravissima e bellissima Isabella Ferrari.

Ci sono poi Neval e Roberto (Filippo Timi) molto succube della moglie turca e incapace di interagire con gli altri. C’è anche Sergio (Ennio Fantastichini), il suo ex, con il quale Davide ha voluto intrattenere un rapporto anche dopo la fine della loro relazione e che è fidanzato con Lorenzo (Luca Argentero).

Proprio quest’ultimo introduce nel gruppo Roberta (Ambra Angiolini) una giovane astrologa con problemi di droga. La storia ruota attorno al coma di Lorenzo, che si sente male a una cena a casa di Davide e dà il via alla trama. Si dovranno affrontare sentimenti contrastanti quali mancanza, lutto e ci saranno anche tradimenti e necessità di accettare la realtà. Tutto questo in un film che è stato giudicato abbastanza bene dalla critica e ancor di più dal pubblico, che ne ha decretato il successo al botteghino.

Trailer Saturno contro

About Gloria Bramati

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*