Recensione Latin Lover: trailer e trama

Recensione Latin Lover: trailer e trama

Nelle sale cinematografiche troviamo il film Latin Lover, il nostro team ha deciso di realizzare una recensione cinematografica per consigliarvi questa pellicola.

Recensione Latin Lover

Saverio Crispo, attore italiano di fama mondiale, è deceduto 10 anni fa. Le 5 figlie, avute con donne diverse in differenti parti del mondo si riuniscono, insieme alle due ex mogli dell’uomo, in Puglia, nella sua città natale.

La figlia francese arriva con il più piccolo dei tre figli, anch’essi nati da relazioni differenti; la figlia italiana con il compagno, nonostante la loro relazione sia clandestina; la figlia spagnola si fa invece accompagnare dal marito, accanito traditore; solo la figlia svedese arriva da sola.

Anche le due ex mogli sono apparentemente diverse: La prima, che è riuscita a riprendersi il marito e a curarlo durante la sua vecchiaia; la seconda un’attrice spagnola, sposata con Crispo all’epoca dei film western all’italiana.

Esse si radunano in ricordo dell’attore, ma come si capirà ben presto, in realtà nessuna di queste donne conosce davvero l’animo di quest’uomo, così sfuggente e al tempo stesso mitizzato. Durante i festeggiamenti, tutti rimangono in attesa dell’arrivo della quinta figlia, l’americana, ma in realtà a bussare alla porta di casa sarà Pedro del Rio, lo stuntman.

Egli sorprenderà tutti dimostrando di conoscere Crispo molto di più dei presenti. Saverio viene rappresentato come il classico uomo che tutti amano, ma che in realtà nessuno comprende: un latin lover. Ognuna di queste donne è rimasta stregata dal suo fascino e dal suo carisma, perdonandogli così qualsiasi azione.

È arrivato però il momento di liberarsi da questo fardello, da questa presenza immateriale che continua a pilotare le sorti di queste donne. “Latin lover” è davvero un fantastico film, in cui vengono allacciate tematiche diverse ma che prima o poi coinvolgeranno tutti: il rapporto padre-figli, ma soprattutto l’affermazione di queste donne, che si vogliono allontanare dallo sguardo prepotente dell’uomo, che anche da morto continua a condizionarle.

La regista mette in mostra il difficile percorso di emancipazione che tutti devono prima o poi affrontare, liberandosi dalle costrizioni familiari e dal passato. Con il film di Cristina Comencini possiamo, infine, riscoprire per l’ultima volta la bellezza e la bravura di Virna Lisi, deceduta dopo pochi mesi dalla fine delle riprese.

L’attrice anche in questo caso, come in molti dei suoi film, porta una sferzata di serenità e allegria. Latin Lover è sicuramente uno dei migliori film usciti, ultimamente, al . Questa è la nostra recensione, e come promesso ecco a voi il trailer:

About admin

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*