Black Mass, una storia vera

Black Mass, una storia vera

Black Mass del regista Scott Cooper vede come protagonista Johnny Depp, nei panni di James ‘Whitey’ Bulger, criminale statunitense. Il film racconta la vera storia del più importante gangster di Boston che in questi giorni ha compiuto i suoi 86 anni in carcere (condannato a due ergastoli per una ventina di omicidi).

Black Mass mette in scena il perverso connubio tra malavita e polizia. Negli anni Settanta, lo spaccio, il racket, lo strozzinaggio sono in mano ad una famiglia italiana, ma l’irlandese Bulger, dopo essersi fatto dodici anni di galera, mira a ottenere il potere tutto per sé. La sua ascesa è legata a doppio filo con elementi della polizia, in particolare con l’agente FBI John Connolly (l’attore Joel Edgerton), un vecchio amico d’infanzia che gli propone di diventare informatore per incastrare il nemico comune, la Mafia italiana. Whitey accetta ma usa il suo nuovo ruolo per orientare le indagini a suo vantaggio e per allargare il suo business. E lo fa talmente bene da arrivare a comandare anche in Florida e a fare affari addirittura in Irlanda dove fornisce armi ai ribelli dell’Ira. D’altro canto, anche Connolly fa parecchia strada ottenendo una promozione dietro l’altra. Il rapporto, però, da calcolo diventa complicità. Pian piano tutto viene a galla, ma Bulger riesce a far perdere le sue tracce. Verrà infatti arrestato solo nel 2011. Figura emblematica quella del fratello di Whitey, il senatore Billy, impegnato inizialmente a barcamenarsi tra la brillante carriera politica e il legame famigliare e infine costretto a lasciare il Senato Federale e il ruolo di rettore all’Università del Massachusetts.

Il ritratto del personaggio principale passa dal malavitoso spietato con i nemici al figlio e padre amorevole. Johnny Depp ha subìto una notevole trasformazione per entrare nel personaggio: stempiato, denti marci, occhi azzurri vitrei, grassoccio, leggera zoppia. Imbruttito talmente tanto da non far minimamente ricordare il Depp di Chocolat che aveva fatto sognare milioni di donne.

About Silvia Rotino

Nata a Novara, laureata in Lingue. Appassionata di viaggi, fotografia, mass media, economia, è articolista per diverse testate giornalistiche online.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*