Ma che bella sorpresa: trama e trailer

Ma che bella sorpresa: trama e trailer

Ma che bella sorpresa è un film con Claudio Bisio e Frank Matano, la pellicola è stata ispirata ad un film brasiliano e riprodotto nella città di Napoli. Si tratta di una commedia ricca di stereotipi e divertenti episodi tutti da gustare… e da ridere!

Ma che bella sorpresa: il trailer

Questo è il trailer di Ma che bella sorpresa prodotto da Colorado Film, si tratta di un film tutto da ridere come potete vedere voi stessi. Ma procediamo ora con la trama.

Trama Ma che bella sorpresa

ma che bella sorpresa

Claudio Bisio, professore di Milano che insegna a Napoli è un sognatore ma improvvisamente la sua vita cambia: la fidanzata lo lascia per un giovane avventuriero nord europeo, ed a lui non gli resta che solo un ex alunno diventato professore di ginnastica al liceo (Frank Matano, nel film Paolo).

Lo scopo di Paolo è aiutare Guido (Bisio) ad uscire dalla sua crisi di single di mezza età, ed un giorno decide di avvertire i genitori (Renato Pozzetto e Ornella Vanoni) che si presentano a Napoli direttamente da Milano. Quando tutto sembrava perduto Guido incontra Silvia (Chiara Baschetti), certo non una top model, ma condivide le sue stesse passioni e si converte nella donna perfetta.

Tra i protagonisti troviamo la bellissima Giada (Valentina Lodovini), un’altra vicina di Guido che è segretamente innamorata di lui. Dunque sarà tutto da ridere, perché la vita del protagonista cambierà incredibilmente.

Gli attori principali, come già detto durante la trama di Ma che bella sorpresa sono: Claudio Bisio, Frank Matano, Valentina Lodovini, Ornella Vanoni, Renato Pozzetto e Chiara Baschetti.

Il film è nelle sale dal 11 marzo scorso ed è disponibile in tutta Italia, potete informarvi degli orari di programmazioni nei della vostra città. Buon divertimento!

E tu hai visto Ma che bella sorpresa? Lascia un commento con una tua recensione!

About admin

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*